Cura del viso: la mia Skin care quotidiana, recensione prodotti

38 anni, quasi 39 e non posso lamentarmi della mia pelle! Sin da adolescente ho idratato sempre la pelle del viso con crema idratante; ad essere sincera in passato l’ho protetta poco d’estate ma negli ultimi anni applico sempre una protezione adeguata alla mia pelle tendenzialmente secca e di colore olivastro; d’inverno invece la proteggo sempre dal freddo e la idrato perbene.

Ecco i prodotti che sto usando per la cura del viso, i prodotti della mia skin care quotidiana.

Proteggere e prendersi cura della pelle del viso e del corpo è importante sin da giovani.

Share

Cura del corpo, prodotti bio degni di nota

Trattamenti viso e corpo 100% vegani, prodotti biologici, equo-solidali, non testati sugli animali – nickel tested e senza parabeni, paraffine, siliconi e oli minerali; questi i criteri su cui mi baso per la scelta dei prodotti da usare per la cura del viso e del corpo. Con l’inizio del 2017, tra regali e acquisti personali, mi ritrovo a testare prodotti, alcuni davvero degni di nota; ho visto risultati ed effetti immediati anche su prodotti che per aver un risultato, hanno bisogno di un uso più prolungato nel tempo.

Tra i prodotti TOP  2017 cominciamo con due idratanti corpo.

Share

Scrub viso fatto in casa per pelli secche, grasse e miste.

Pelle del viso  spenta ed opaca? Pelle grassa, pelle troppo secca?

Niente paura, fate come me, preparate  un bell’intruglio per coccolare il vostro viso, uno scrub da fare a casa per donare luminosità.

Facciamo un po’ di chiarezza sullo scrub.

Lo scrub serve ad eliminare le cellule morte sia dal viso che dal corpo e rende la pelle del viso più luminosa e in generale serve per aumentare il turnover cellulare, cioè per aiutare la riproduzione dell’epidermide e il rinnovamento dei tessuti, elimiando le cellule morte che opacizzano il viso. Lo scrub puo’ essere chimico(peeling) che usa agenti chimici esfolianti, a sua volta può essere dolce fino a quello profondo e più abrasivo, fatto solo dai dermatologi, ad esempio per eliminare macchi e segni del tempo; lo scurb enzimatico, che è simile al chimico ma sfrutta gli enzimi in grado di consumare le proteine sia animali che vegetali; lo scrub meccanico composto da granuli esfolianti e che si applica sul viso e il suo massaggio leviga la pelle; gli scrub preparati a casa  appartengono a questa ultima categoria.

Lo scrub fatto in casa, è una leggera abrasione che elimina gli strati superficiali dell’epidermide e agisce sull’ultimo strato, il corneo, si effettua sul viso e sul corpo, una volta ogni 15 giorni, da non confondere con il gommage che è più delicato ed è fatto con farina di avena o di riso. Lo scrub al viso è più leggero di quello che si fa al corpo, in quanto la pelle del viso è più delicata e meno ruvida. Per la preparazione casalinga di scrub si usano spesso prodotti come miele, zucchero, olio, yogurt; per preparare il vostro scrub fai da te, è bene scegliere gli ingredienti in base al vostro tipo di pelle: secca, grassa o mista.

Ci sono tantissime ricette di scrub casalinghi e in commercio esistono molte creme esfolianti, io ne ho scelto qualcuna, e in base a queste ricette e alle regole di base potete cimentarvi a creare la vostra ricetta personale.

Share

Pulizia pennelli make-up: necessaria e fondamentale!

Da quando la rete pullula di tutorial sul make up, è cominciata la corsa all’acquisto e l’uso dei pennelli per truccarsi. Anche io sono tra le persone che consigliano l’uso dei pennelli per truccarsi, e personalmente ne ho tantissimi.

Da grande appassionata di trucco e parrucco, amo anche curare la mia pelle con maschere e creme adatte, e prevenire la pelle da eventuali infezioni o disturbi, ecco perchè occorre fare una profonda pulizia dei pennelli per il make up almeno una volta al mese, intendo una pulizia  accurata per elimanare  il trucco in modo che l’uso del pennello sia migliore, i residui di altri ombretti non permetto di sfumare come si deve gli altri, ma soprattutto serve per una questione di igiene e per prevenire infezioni.

Share

Make up palestra: qualche consiglio

Da quando ho deciso di iscrivermi in palestra (due giorni pilates e altri due giorni giorni un po’ di cardio fitness), sono andata incontro a un piccolo problemino di “bellezza”. Premetto che sono una patita di make up e prodotti di bellezza ma non sono la tipa che “non esce MAI senza” o sta in casa truccata per accogliere il postino. Ho notato che in palestra le donne ci vanno truccate, almeno il 90%, e con mio grande stupote questo 90% è composto da ragazzine. Ora capite bene che pur non amando fare ginnastica con quintali di fondotinta, cipria, mascara e matita dovevo ovviare al mio problema “occhiaie” che poi occhiaie vere e proprie non sono le mie, il mio è un contorno occhi (quindi anche la palpebra) più scuro, dovuto alla carnagione olivastra. D’estate questo problema non sussiste, abbronzandomi il colorito del mio viso diventa omogeneo; niente fondotinta, niente correttore!

Share