Caffè, the e tisane a San Giorgio del Sannio nasce il primo Coffee&TeaShop del Sannio

Le migliori miscele artigianali di caffè sfuso macinato fresco, in cialda e in capsula. I migliori tè sfusi, in filtro-seta piramidale, in filtro, in cialda e in capsula. Cioccolateria, biscotteria artigianale, zuccheri integrali ed aromatizzati, confetture, mieli, nettari e prodotti naturali e biologici selezionati per la vostra salute e il vostro benessere.Tazze, teiere, thermos, accessori e mille idee regalo per tutte le occasioni. Tutto questo è Clickcafè che insieme al marchio Tè dal mondo è il primo franchising di caffè e tè in Italia.

Nasce a San Giorgio del Sannio il primo coffee&tea Shop del Sannio, dall’esperienza di tanti anni nel settore caffè di Vincenzo e quella nel commercio di sua moglie Tiziana, Click Cafè è un nuovo concept shop che vi farà letteralmente innamorare del mondo dei tè e degli infusi, un’esplorazione olfattiva che appassionerà tutti, scoprirete i mille sapori e benefici che un tè, un infuso o tisana possono dare al nostro organismo.

Leggi tutto

Share

Pizzeria Negri, la prima e unica pizzeria stellata è nella mia città

Oggi vi porto nella mia città, nella terra dei picentini, a Pontecagnano Faiano cittadina a 7 km da Salerno e  divisa dalla città Ippocratica semplicemente da un ponte, da qui il nome Pontecagnano dove si dice si cambiavano i cavalli.

Nel 1928 il commendatore Edoardo Negri, dopo un’esperienza lavorativa all’estero torna nella sua amata Pontecagnano e fonda la pizzeria Negri, che è l’unica pizzeria in Italia ad aver ricevuto la stella Michelin nel lontano 1962. Da sempre importante punto di ritrovo gastronomico di personaggi illustri e famosi, dal cinema, al teatro e la musica fino al Principi di Savoia Umberto e Maria Josè che si fermavano in  pizzeria durante il viaggio a Persano; a loro è dedicata anche una pizza.

La pizzeria Negri è un luogo legato alla mia infanzia, quando i miei genitori il sabato sera portano me e mia sorella, con i loro amici e rispettivi figli a mangiare la pizza. Poi si sa le cose cambiano, si diventa grandi, si frequenta altri posti;  a 19 anni sono andata a studiare fuori e a parte qualche visita sporadica con amici di Salerno per i quali “la pizza è solo alla Negri”  sono ritornata in pizzeria ultimamente sia per l’evento delle eccellenze campane che durante la serata organizzata dalla bravissima giornalista enogastronomica Antonella Petitti, con la quale collaboro per Rosmarino news.

Leggi tutto

Share

Ricominciamo dal pane, il mio primo laboratorio di panificazione casalinga

Sabato 2 aprile, si è tenuto a Benevento c/o il Caffè dell’Orto Fattoria sociale orto di casa Betania, il primo laboratorio di panificazione casalinga organizzato dalla Fattoria sociale orto di casa Betania, la coop sociale Lentamente in collaborazione con Slow Food Benevento. Un evento a cui non potevo mancare, gentilmente offertomi da mio marito, che considerando l’orario (dalle 14,30 alle 20,00) ha subito telefonato per pronotarmi con la speranza di liberarsi di me almeno per un po’ :-). Che dire mi sono divertita tantissimo, anche grazie alla compagnia della mia amica Sonia, e ho imparato cose nuove, ho fatto chiarezza su alcune cose che già sapevo, ho capito gli errori che facevo e addrizzato il tiro su altre.

Leggi tutto

Share

Visitare Bangkok tra templi, Buddha e Palazzi

Come ben sapete io e mio marito abbiamo scelto la Thailandia come mèta del nostro viaggio di nozze. Nei prossimi post vi voglio parlare delle cose che assolutamente dovete vedere e fare a Bangkok, e se non avete programmato una sosta nella capitale, vi consiglio di farlo, bastano 3 giorni per assaporare ciò che ha di bello  questa città, poi potete abbandonarvi a una delle isole famose della Thailandia, noi ad agosto siamo stati a Koh Samui, e/o  intraprendere un fantastico tour del nord.

Il vostro viaggio in Thailandia comincerà sicuramente dalla sua capitale, dove atterrerete all’Aeroporto Internazionale di Bangkok-Suvarnabhumi il più importante areoporto della Thailandia e uno dei più importanti e trafficati del sud-est asiatico.

Dimenticate di visitare la città a piedi, Bangkok è immensa, è la città più trafficata al mondo e tra le città più grandi del pianeta. Vi posso assicurare che a Bangkok il traffico c’è sempre, non si ferma mai, la cosa che però mi ha colpito è la calma degli automobilisti e taxisti; troverete traffico ma non inquinamento acustico, niente clacson.

Per questo motivo per spostarvi per la città vi consiglio lo skytrain, il taxi o meglio ancora i caratteristici tuc-tuc che troverete solo qui.

tuctucTuc-tuc tipici di Bangkok

Cosa vedere a Bangkok?

La risposta è Buddha, Templi e Palazzi.

La Thailandia è il paese dei Templi e dei Buddha  ci i sono migliaia di statue del Buddha sparpagliate in tutta Bangkok. La maggior parte rappresentante il Buddha di smeraldo all’interno il Grand Palace, il tempio di Wat Pho con il Reclining Buddha il Budda sdraiato, il tempio di Wat Indra Viharn  con Big Buddha o grande buddha di 32 metri di altezza, Wat Trimitr, il tempio del Buddha d’oro, e infine il Wat Benjamabophit, il tempio rivestito di marmo di Carrara.

In Thailandia esistono diverse versioni di Buddha a seconda della posizione del corpo, asana, o delle mani, mudra. Le posizioni basilari sono 4: il Buddha in piedi, il Buddha seduto, il Buddha che cammina e il Buddha sdraiato, di cui le prime tre associate alle attività quotidiane del Buddha (insegnamento, meditazione, offerta di un riparo ai discepoli), mentre la quarta agli ultimi momenti trascorsi sulla terra, quando raggiunse il nirvana. Queste posture si associano a posizioni di mani e piedi e creano i comportamenti (mudra) indicanti i temi basilari del Buddhismo.

Leggi tutto

Share

Il nostro Viaggio di nozze:cosa sapere sulla Thailandia

Per il nostro viaggio di nozze, io e mio marito, ci siamo affidati all’Isola del sorriso di Alessandro e Annarita, non solo nostri amici ma due professionisti del settore che riescono a realizzare il viaggio di nozze dei sogni e soddisfare qualsiasi esigenza, budget inclusi. Dopo averci ascoltato ci hanno fatto le loro proposte e, in base ai nostri gusti personali è sbucata fuori la Thailandia: connubbio tra scoperta di nuove culture e popoli, mare meraviglioso e posti incontaminati.

In base alle nostre esigenze Annarita ha creato per noi un itinerario ad hoc: Bangkok e Koh Samui in quanto per il periodo estivo è consigliata al posto di Pucket, ma esistono altri itinerari che potete scegliere come aggiungere il tour del nord della Thailandia, dove visiterete le vecchie capitali, e scegliere tra il tour breve o quello lungo; purtroppo noi un po’ per pigrizia e altro abbiamo deciso di non includerlo, siamo sicuramente pentiti perchè a sentir parlare da altre coppie è davvero bellissimo; per noi un motivo in più per ritornare in questa terra meravigliosa. Se anche voi volete o dovete rinunciare al tour vi consiglio di inserire, nel vostro itinerario a Bangkok, una giornata ad Ayuttaya.

Cosa sapere prima di fare un viaggio in Thailandia:

Leggi tutto

Share

London Calling, cosa sapere prima di visitare Londra

Confesso che ho sempre avuto un debole per Londra, sarà che sono stata concepita proprio qui nel ’77, che è la capitale europea che più ho visitato(ci sono stata circa 5 volte), sarà che la mia famiglia è sempre stata legata a questa città da quando molti fratelli di mio nonno paterno emigrarono in Inghilterra. Mia zia trovò l’amore a Londra e ci vive da più di 40 anni, stessa sorte per mia sorella che ormai è cittadina londinese da 5 anni, quindi a Londra ho una zia, uno zio, un cugino sposato con prole, una sorella, un cognato, un nipotino e una nipotina in arrivo, più tanti cugini di mio padre e relativi figli, insomma a Londra c’è una colonia di Leo.

Lo stile British è nel mio dna, mi piace da morire, sono un’appassionata di the, colleziono tazze e teiere, persino il mio abito da sposa è di una stilista inglese. Passato, presente e futuro in un’unica città, la città dai tanti contrasti: conformismo e anticonformismo, frenetica e calma… Londra è una città che offre tanto, che accoglie tutti, in cui non ci si annoia mai, Londra è unica.

« When a man is tired of London, he is tired of life, for there is in London all that life can afford! »(Samuel Johnson)

« Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita, perché a Londra c’è tutto ciò che la vita può offrire! »

Queste parole sono state scritte alla fine del 1700, già allora Londra rappresentava ciò che è oggi.

Leggi tutto

Share

Gli eventi di “Storie di Pane” inaugurano con Gabriele Bonci

COMUNICATO STAMPA.

Tra impasti e forno a legna i sogni di due grandi panificatori

15 gennaio, ore 16

Vallo della Lucania (SA)

“Storie di pane” è molte cose, ma tutte ruotano attorno al forno a vista. Un luogo che, oltre a rappresentare il cuore del lavoro quotidiano dei suoi artigiani, intende divenire cornice di incontri, riflessioni e laboratori.

Ad aprire questa serie di appuntamenti, il prossimo 15 gennaio, ci sarà un ospite conosciuto dal grande pubblico grazie alla trasmissione televisiva “La Prova del cuoco”.

Gabriele Bonci, oggi uno dei migliori panificatori italiani, ha il sorriso di chi ha costruito la propria strada da solo. Classe ’77, studi alberghieri ed il sogno in tasca di aprire un ristorante. Strada facendo però la farina, gli impasti ed il lievito lo hanno travolto e la sua “Pizzarium” è diventata la pizzeria al taglio più famosa di Roma (e non solo).

Mangiare é un atto etico, importante e decisivo. Impastare farina e acqua innesca un processo vitale, che nasce, si rafforza, si rigenera e si tramanda. Se usassi prodotti non biologici e non di qualità, non potrei garantire un prodotto naturale, digeribile, che non gonfia, leggero e soprattutto sano. Per me, dare cibo ad altri é un atto fondamentale di responsabilità che non ho mai considerato secondario o subordinato alla mia attività commerciale e al mio guadagno”.

Leggi tutto

Share

Barletta, la città della Disfida: da Ettore Fieramosca alle orecchiette con le cime di rapa

La nostra(mia e del mio neo marito) gita fuoriporta di domenica ci ha portati a Barletta in puglia. Questa città per me rappresenta tanto, e per tanti motivi che non sta qui ad elencarvi, rimarrà una delle città che porterò sempre nel mio cuore. Sono tornata nella città della disfida per riabbracciare persone a me molto care; si può dire che in questi posti insieme al salento, ho trascorso le mie estati da ventenne.

Ad ospitarci a pranzo è stata la famiglia (Filannino/Barile) del mio amico Luca. Ci hanno accolti con abbracci, sorrisi, battute, focaccia barese, frittelle, orecchiette con cime di rapa, ricordi, foto, pensieri, emozioni, purea di fave con cicoria selvatica, bimbe divenute donne, nuove vite, cartellate impregnate nel vincotto e chi più ne ha più ne metta.

Nel pomeriggio un giro per la città. Barletta si affaccia sul mare Adriatico e fa parte del bacino della valle del fiume Ofanto. Il comune di Barletta, che comprende la frazione di Canne (della battaglia), sito archeologico ricordato per la storica battaglia vinta nel 216 a.C. da Annibale, è stato riconosciuto come città d’arte dalla Regione Puglia nel 2005 per le sue bellezze architettoniche. La città ha sempre ricoperto un ruolo importante nella regione Puglia sin dall’epoca delle crociate dove la sua posizione propizia favorevole per il raggiugimento della Terra Santa, ne fece un porto importante. Proprio il passaggio di mercanti, pellegrini e guerrieri diretti in Medio Oriente diede origine alla fortuna della città. Il grande afflusso di capitali non si interruppe con la fine delle Crociate e gli ordini religiosi che si erano insediati a Barletta per l’occasione si dimostrarono assai abili nel gestire ingenti patrimoni dando origine ad un ricco partriziato. Più tardi anche l’imperatore Federico II prese atto dell’importanza di Barletta e la volle fra le città demaniali del suo regno.

Leggi tutto

Share

Da Teodoro a Montefusco pranzo panoramico

Domenica scorsa io e mio marito abbiamo deciso di trascorrere una giornata fuoriporta con annesso pranzo a ristorante. Nicola mi ha portata nella vicina Montefusco un paese a cavallo tra Avellino e Benevento che sorge su un complesso di montagne chiamate appunto “Montagna di Montefusco”.

Dal sapore antico il paesaggio è caratterizzato da boschi fitti di castagni  e querce, detti E Surti, cioè le selve nel dialetto locale. Un tempo questi boschi erano certamente ininterrotti fino a Benevento, mentre oggi la continuità è spesso interrotta pur restando vastissimi spazi verdi. Abbiamo pranzato al ristorante “da Teodoro”, ristorante molto famoso per le sue zuppe e minestre allocato in una piazzetta dal panorama mozzafiato.

Leggi tutto

Share
azienda vitivinicola Nardona Nardone

Vini pregiati d’Irpinia l’azienda Nardone Nardone

Da quando vivo in Irpinia mi sono appassionata alla cultura di questi posti, all’enogastronomia e ai tanti prodotti di eccellenza che questa terra ci regala. Per una salernitana/picentina abituata a prodotti come mozzarella di bufala e limoncello, avvicinarsi alla cultura dei grandi vini e altri prodotti di questa zona (di cui vi parlerò in futuro come le castagne di Montella, il tartufo di Bagnoli Irpino) è un viaggio altrettanto bellissimo. La Campania è una terra dalle mille sfaccettature, è l’emblema del controsto mare e monti.

In questo post vi parlerò di un amico, della sua azienda, di progetti e di grandi vini…

Ci troviamo in zona di produzione del taurasi rosso DOCG (il nuovo disciplinare impone questa dicitura), in provincia di Avellino, tra i comuni di Pietradefusi e Venticano, siamo in Irpinia una delle zone della Campania che ci regala prodotti di eccellenza.

Poco più che trentenne e con alle spalle tanta esperienza nel campo della produzione di vini Domenico Nardone Nardone, conosciuto come Mimmo, è l’anima dell’azienda vitivinicola Nardone Nardone. Un Know-how che deriva dal sapere, l’amore e l’esperienza di due grandi uomini: il nonno di Mimmo, il sig. Domenico e il papà, il Sig. Vincenzo.

Leggi tutto

Share

Rifiuti Zero Tour – la tappa a Venticano

Domenica 13 dicembre 2015 nell’aula consiliare del Comune di Venticano (AV) si terrà una delle tappe del Tour RIFIUTI ZERO. Nell’era della munnezza e delle emergenze rifiuti in Campania (e non solo), queste sono le manifestazioni e gli eventi che dei cittadini civili dovrebbero accogliere con entusiasmo nel proprio comune.

Il Tour Rfiuti Zero, è nato sette anni fa. L’associazione Impatto Ecosostenibili Waste Zero Campania si propone di informre e formare i cittadini ed amministratori su metodiche da attuare per raggiungere l’obiettivo “Rifiuti Zero” , di favorire la formazione di una rete di scambio di informazioni tra associazioni, amministratori, consulenti, singoli cittadini, in modo che tutti siano sempre aggiornati sulle nuove tecnologie da adoperare, nel campo sia privato che pubblico.

Leggi tutto

Share

Il Ristoro di Frate Cipolla a Pisa: il Peposo

I primi di novembre io e Nicola (mio marito), siamo stati invitati a trascorrere un week end in Toscana, precisamente a Pisa. Ad accoglierci Valentino, amico di Nicola  e Nicolina la sua compagna, irpino lui e casertana lei, terruncelli emigranti al nord, come molti dei nostri amici. Come ben sapete porto la Toscana nel mio cuore, ci ho vissuto per parecchi anni, e l’idea di ritornare in quei posti mi eccitava anche se Pisa non mi ha mai entusiasmato come città.

Dopo questa visita, devo ricredermi, Pisa è una bellissima città dove si respira tutta la toscanità delle città toscane che a me piacciono: Siena, Firenze, Arezzo, Volterra…

Leggi tutto

Share

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito web utilizza i cookies. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi