Salad in a Jar: la nuova idea per il pranzo in ufficio portato da casa

A Milano esiste la schiscetta, in America lunch in the box, bentobako alla giapponese, in Italia è conosciuto come la gavetta, insomma portarsi a lavoro il pranzo da casa non è più un ripiego da sfigati, ma oltre che economico è diventato chic e di moda.

Oggi vi presento un’alternativa  di “confezionamento” del vostro pranzo fatto in casa da portare dove volete, non solo a lavoro ma l’idea è carina anche per un pic nic o una gita fuori porta.

Salad in a Jar l’insalata preparata nel barattolo di vetro.

La Sald in a Jar è di moda in America, in pratica è un’insalata composta non solo da verdure ma anche pasta, riso, legumi, frutta e cereali, con alla base il condimento, il tutto conservato nel classico barattolo di vetro, che al sud si chiama “boccaccio”; all’occorrenza si gira il barattolo e si versa nel piatto e…voilà la vostra insalata è pronta. La conservazione nel vetro è migliore che nel classico contenitore di plastica, il risultato è gradevole non solo al palato ma anche alla vista, in quanto le salad in a jar, vengono composte a strati per poi mescolare il tutto nel piatto.

salad-in-a-jar-2

La salad in a jar non solo come pranzo da portare a lavoro.

Questa insalata nasce come pranzo da portare a lavoro, ma essendo molto carina alla vista io la proporrei anche per una cena a casa tra amici, la mia idea è quella di usare un barattolino più piccolo di vetro e comporre delle mini insalitine per ogni invitato da mettere come segnaposto, oppure per una cena buffet preparare tanti barattolini che poi ogni ospite capovolgerà nel proprio piatto. Con un po’ di fantasia il gioco è fatto.

Come si prepara una salad in a jar.

Sembra stupido e semplice, ma per preparare un’insalata in barattolo di vetro, ci sono delle “regole” di base, il segreto per una buona salad in a jar è l’ordine in cui vengono messi gli ingredienti poi largo al gusto e fantasia. Ad esempio il condimento va messo all’inizio sul fondo del barattolo: olio, sale, pepe, aceto e altre spezie; mentre le verdure a foglia, come insalata, verza, lattuga, radicchio vanno messe alla fine, in modo che quando si capovolgerà queste faranno da letto all’insalata. Aggiungete proteine come formaggi, pesce o legumi e un po’ di carboidrati, pasta, riso, cereali, deve essere qualcosa di “grande” in modo da proteggere le verdure dal condimento. Poi aggiungete qualcosa per arricchire e dare un po’ di gusto in più, noci, frutta secca, uva passa, frutta fresca come mela.

salad-in-a-jar

In questi giorni ho preparato la mia prima Salad in a Jar, e sono rimasta davvero soddisfatta, penso che ne preparerò molte per quando io e Nicola, con la bella stagione riprenderemo ad andare in escursione. Gli ingredienti della mia salad in a jar sono: olio, sale, pepe e aceto in fondo come condimento, poi ho aggiunto pomodorini, carote,tonno, olive verdi, noci e cavolo verza.

 ingredienti salad in a jar

Dopo aver scelto i miei ingredienti ho cominciato a comporre la mia insalata.

salad-in-a-jar

Ecco a voi la salad in a jar, presto pubblicherò qualche altra ricetta per queste sfiziosissime insalata nel “boccaccio”.

Share

Serena, classe 1978, appassionata di web e social. Dopo anni ho ripreso il mio blog Dcomedonna. Qui si parla un po' di tutto, moda, matrimonio, cucina, arredamento, viaggi, web, donne, mamme, si parla dei miei interessi e di ciò che il web mi suggerisce. Attualmente faccio la mamma e mi occupo di realizzazione siti web e social manager; collaboro con la rivista on line di enogastronomia, turismo e sostenibilità rosmarinonews.it
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*