Sposa Curvy, sfatiamo qualche mito, consigli veri da una sposa in carne.

Si parla spesso di curvy girls, di sposa curvy, di taglia abbondante; in tv e on line mille tutorial su outfit adatti a questa tipologia di donne. Ciò che mi fa ridere è che a dare questi consigli sono “esperte del settore” tutt’altro che curvy, solo chi ha un corpo abbondante veramente, sa e può capire quali possono essere i “problemi” da risolvere. Parliamoci chiaro, in tv e on line, la curvy è una donna tg 46 oppure una tg 48 per due metri di altezza, si parla di curve se si ha seno abbondante, o semplicemente fianchi sporgenti; per non parlare del mondo della moda dove una tg 44 è considerata già curvy, e le modelle sono curvy ma anche altissime.Ciò che voglio mettere in evidenza è che quando si parla di curvy in tv o on line si intende ciò che il termine significa letteralmente, ovvero curve; perciò mi sta bene che si parli di donna prosperosa, con seno o fondoschiena abbondante ma non accostatela al concetto di curvy che la gente si aspetta, ovvero quello di taglie forti, di donne abbondanti.

Dunque facciamo chiarezza, ciò che ho capito io, e forse il 90% delle persone che mi sta leggendo è che:

  • per curvy nel mondo della moda si intende una modella alta più di 170 cm con taglia maggiore o uguale alla 44.
  • curvy che propone la tv e il web per tutorial su outfit e immagini, si intende donna prosperosa di seno o abbondante di fondoschiena; che veste una 46 massimo,  questo particolare risulta un “difetto” in quanto non in armonia col resto del fisico.
  • il concetto di curvy  di cui le persone vogliono parlare, è la donna cicciottella, dalla tg 48 in su!

Io non ne farai tanto una questione di taglia, perchè una donna tg 44 alta 140 cm è curvy! In Italia il problema e la confusione sta alla base del concetto che si ha di donna non-curvy. Partiamo da questo. Cosa intendiamo noi per donna non-curvy? …ognuno di noi si faccia un esame di coscienza, e la risposta viene da sè.

A dare ulteriore ispirazione a questo argomento, che avevo preventivato  da tempo, è stata una ragazza che, qualche giorno fa, mi ha scritto in privato sulla pagina facebook del blog. Questa ragazza (curvy),che se vuole può scrivere un commento per presentarsi, mi ha scritto moltissimi complimenti riguardo il mio look sposa, essendo anche lei appassionata degli abiti di Jenny Packham, mi chiedeva qualche consiglio di acquisto.

Share

Le nozze Boho-chic, tutto sul matrimonio dallo spirito eco-friendly.

Nozze in stile Bohemien:informali, semplici, romantiche, colorate, ecosostenibili e…chic!

Se il 2015 è stato l’anno dei matrimoni vintage, shabby e country chic, il 2016 vede sempre più protagonista lo stile boho-chic. Il boho-chic è innanzitutto uno stile di vita e di moda, lanciato da Sienna Miller e Kate Moss la prima ad organizzare le nozze in vero stile boho-chic; la parola deriva da bohemièn e chic, e unisce lo stile boheme-gitano  a quello hippy fine anni sessanta inizio settanta, in versione chic. A tutto ciò  si aggiunge un pizzico di country, qualcosa di etcnico e un’aggiunta di romantico vintage.

Un matrimonio in vero stile boho-chic non è per tutti; è un matrimonio per chi vuole essere controcorrente e sceglie nozze infomali e tranquille, rispetto a quelle classiche, è un matrimonio rilassato immerso nella natura, pieno di colori, fiori appena raccolti,  decorazioni naturali e tanto romanticismo. Nozze senza troppi fronzoli, semplici senza rinunciare all’eleganza dove trionfa  DIY (do it yourself) ovvero il fai da te.

sposi-boho-chic

Share

Consigli utili per la scelta dell’abito da sposa

Il 90% delle donne  sogna sin da piccola di sposarsi e indossare l’abito da sposa.

Ecco una piccola guida per la scelta dell’abito da sposa. Sono semplicemente dei consigli per agevolare la vostra scelta, perchè ovviamente sarà sempre la sposa a sceglier il suo abito, anzi sarà l’abito a scegliere la sua sposa. Un po’ come le bacchette dei maghi in Harry Potter dove è la bacchetta magica a scegliere il suo mago. Questo rispecchiando sempre la personalità e i gusti della sposa. Spesso però capita di vedere spose a cui, nonostante abbiano scelto un abito da sposa delizioso, il look non doni perfettamente e invece che valorizzarle, le peggiora.

Parola d’ordine per la scelta dell’abito da sposa: VALORIZZARE LA SPOSA.

Capisco che magari il vostro sogno è un abito principesco pieno di balze e tulle, con velo kilometrico, magari stretto a sirena con schiena scoperta, ma se l’abito indossato non valorizza la vostra figura anzi, vi peggiora, è meglio cambiare ideaa e provare altri modelli più adatti.

Vediamo come procedere per la scelta del vostro abito da sposa.

Share