Visitare Bangkok tra templi, Buddha e Palazzi

Come ben sapete io e mio marito abbiamo scelto la Thailandia come mèta del nostro viaggio di nozze. Nei prossimi post vi voglio parlare delle cose che assolutamente dovete vedere e fare a Bangkok, e se non avete programmato una sosta nella capitale, vi consiglio di farlo, bastano 3 giorni per assaporare ciò che ha di bello  questa città, poi potete abbandonarvi a una delle isole famose della Thailandia, noi ad agosto siamo stati a Koh Samui, e/o  intraprendere un fantastico tour del nord.

Il vostro viaggio in Thailandia comincerà sicuramente dalla sua capitale, dove atterrerete all’Aeroporto Internazionale di Bangkok-Suvarnabhumi il più importante areoporto della Thailandia e uno dei più importanti e trafficati del sud-est asiatico.

Dimenticate di visitare la città a piedi, Bangkok è immensa, è la città più trafficata al mondo e tra le città più grandi del pianeta. Vi posso assicurare che a Bangkok il traffico c’è sempre, non si ferma mai, la cosa che però mi ha colpito è la calma degli automobilisti e taxisti; troverete traffico ma non inquinamento acustico, niente clacson.

Per questo motivo per spostarvi per la città vi consiglio lo skytrain, il taxi o meglio ancora i caratteristici tuc-tuc che troverete solo qui.

tuctucTuc-tuc tipici di Bangkok

Cosa vedere a Bangkok?

La risposta è Buddha, Templi e Palazzi.

La Thailandia è il paese dei Templi e dei Buddha  ci i sono migliaia di statue del Buddha sparpagliate in tutta Bangkok. La maggior parte rappresentante il Buddha di smeraldo all’interno il Grand Palace, il tempio di Wat Pho con il Reclining Buddha il Budda sdraiato, il tempio di Wat Indra Viharn  con Big Buddha o grande buddha di 32 metri di altezza, Wat Trimitr, il tempio del Buddha d’oro, e infine il Wat Benjamabophit, il tempio rivestito di marmo di Carrara.

In Thailandia esistono diverse versioni di Buddha a seconda della posizione del corpo, asana, o delle mani, mudra. Le posizioni basilari sono 4: il Buddha in piedi, il Buddha seduto, il Buddha che cammina e il Buddha sdraiato, di cui le prime tre associate alle attività quotidiane del Buddha (insegnamento, meditazione, offerta di un riparo ai discepoli), mentre la quarta agli ultimi momenti trascorsi sulla terra, quando raggiunse il nirvana. Queste posture si associano a posizioni di mani e piedi e creano i comportamenti (mudra) indicanti i temi basilari del Buddhismo.

Share

Il nostro Viaggio di nozze:cosa sapere sulla Thailandia

Per il nostro viaggio di nozze, io e mio marito, ci siamo affidati all’Isola del sorriso di Alessandro e Annarita, non solo nostri amici ma due professionisti del settore che riescono a realizzare il viaggio di nozze dei sogni e soddisfare qualsiasi esigenza, budget inclusi. Dopo averci ascoltato ci hanno fatto le loro proposte e, in base ai nostri gusti personali è sbucata fuori la Thailandia: connubbio tra scoperta di nuove culture e popoli, mare meraviglioso e posti incontaminati.

In base alle nostre esigenze Annarita ha creato per noi un itinerario ad hoc: Bangkok e Koh Samui in quanto per il periodo estivo è consigliata al posto di Pucket, ma esistono altri itinerari che potete scegliere come aggiungere il tour del nord della Thailandia, dove visiterete le vecchie capitali, e scegliere tra il tour breve o quello lungo; purtroppo noi un po’ per pigrizia e altro abbiamo deciso di non includerlo, siamo sicuramente pentiti perchè a sentir parlare da altre coppie è davvero bellissimo; per noi un motivo in più per ritornare in questa terra meravigliosa. Se anche voi volete o dovete rinunciare al tour vi consiglio di inserire, nel vostro itinerario a Bangkok, una giornata ad Ayuttaya.

Cosa sapere prima di fare un viaggio in Thailandia:

Share